Home cisti ovarica Cisti ovariche: cause e sintomi

Cisti ovariche: cause e sintomi

11 min read
0
156
Cisti ovariche

Alcuni fatti sulle cisti ovariche:

  • Le cisti ovariche sono strutture chiuse, a forma di sacchetto, all’interno delle ovaie, con all’interno una sostanza liquida o semisolida.
  • Le cause della formazione di cisti ovariche possono essere molteplici.
  • Il sintomo più comune di cisti ovarica è dolore pelvico o all’addome, ma la maggior parte sono asintomatiche.
  • Quasi tutte le cisti possono essere diagnosticate tramite ultrasuoni o visita ambulatoriale.
  • La terapia per una cisti ovarica dipende dalla diagnosi, e varia da un controllo periodico all’intervento chirurgico.

Cosa sono le ovaie e cos’è la cisti ovarica?

Ovaie:

Le ovaie sono Ie ghiandole riproduttive nelle donne che si trovano nel bacino, rispettivamente a sinistra e a destra dell’utero. Ogni ovaia ha approssimativamente la dimensione e la forma di una noce. Le ovaie producono le cellule uovo e gli ormoni femminili estrogeno e progesterone. Le ovaie sono la fonte principale di ormoni femminili, che controllano lo sviluppo delle caratteristiche tipiche del corpo femminile come il seno, la forma del corpo e la peluria. Regolano anche il ciclo mestruale e la gravidanza. Le cisti ovariche sono strutture chiuse a forma di sacchetto e situate all’interno di un’ovaia, che contengono una sostanza liquida o semisolida. “Cisti” è un termine generico per una struttura contenente un fluido, che potrebbe o non potrebbe rappresentare un tumore o una neoplasia (nuova crescita). Se si tratta di un tumore, potrebbe essere maligno o benigno. Le ovaie vengono anche chiamate gonadi femminili.

Cisti ovariche:

Le cisti ovariche si formano per diverse cause. La più comune è la cisti follicolare, che deriva dalla crescita di un follicolo. Il follicolo è la normale sacca contenente fluido che ospita un uovo. La cisti follicolare si forma quando il follicolo cresce in modo anormale durante il ciclo mestruale e non si apre per rilasciare la cellula uovo. Generalmente la cisti follicolare si risolve spontaneamente in un periodo che può andare da alcuni giorni a qualche mese. La cisti può contenere sangue (cisti emorragica), a causa di filtrazione di sangue nella sacca della cellula uovo.

Un altro tipo di cisti ovarica collegata al ciclo mestruale è la cisti al corpo luteo. Il corpo luteo è un’area di tessuto all’interno delle ovaie che si presenta dopo che una cellula uovo è stata rilasciata da un follicolo. Se questa non viene fecondata, il corpus luteum generalmente si scompone e scompare. Potrebbe succedere, però, che questo si riempa di sangue o fluido e persista come ciste all’interno delle ovaie. Generalmente, questa ciste si trova solamente su un lato, non produce sintomi, e si risolve spontaneamente.

L’endometriosi è una patologia nella quale le cellule che normalmente rivestono l’utero (l’endometrio) crescono invece all’esterno dell’utero. Le ovaie sono un posto comune per l’endometriosi; quando vi si presenta, l’area di tessuto endometriale potrebbe crescere e sanguinare con il tempo, formando una ciste piena di sangue con contenuto di colore rosso o marrone chiamato endometrioma, a volte chiamata cisti cioccolato. La patologia conosciuta come sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è caratterizzata dalla presenza di numerose piccole cisti all’interno di entrambe le ovaie. Questa patologia viene associata a diverso problemi ormonali ed è la causa più comune di infertilità tra le donne. I tumori ovarici, sia benigni che maligni, potrebbero anch’essi essere cistici. A volte, il tessuto delle ovaie si sviluppa in modo anormale per formare altri tessuti corporei come capelli o denti. Le cisti con questi tessuti anormali sono in realtà tumori chiamati cisti dermoide o teratomi cistici.

Le infezioni degli organi pelvici possono raggiungere anche le ovaie e le tube di Falloppio. Nei casi peggiori, aree cistiche piene di pus potrebbero essere presenti all’interno, all’esterno o sulla superficie delle ovaie e delle tube. Queste sono conosciute come ascessi tubo ovarici.

Quali sintomi causano le cisti ovariche?

La maggior parte delle cisti ovariche non vengono notate e si risolvono senza che le donne si accorgano della loro presenza. Quando una cisti causa sintomi, i più comuni sono dolore all’addome o al bacino. Il dolore può essere causato da:

  • Rottura della cisti
  • Veloce crescita e allargamento,
  • Sanguinamento nella cisti
  • Avvitamento della cisti intorno al rifornimento di sangue (torsione)

Se la cisti ha raggiunto una grande dimensione potrebbero comparire altri sintomi come risultato di pressione o distorsione di strutture anatomiche adiacenti. Questi sintomi possono includere pienezza dell’addome o gonfiore, indigestione, sentirsi pieni anche dopo aver mangiato poco (sazietà precoce), urgenza di urinare, di defecare, difficoltà nei movimenti intestinali o dolore nei rapporti sessuali.

Come viene diagnosticata una cisti ovarica?

A volte una cisti ovarica potrebbe essere notata da un medico durante un esame bimanuale del bacino. Se si sospetta una cisti basandosi su i sintomi citati in precedenza o dopo un’esame fisico, vengono utilizzate le tecniche di imaging. La maggior parte delle cisti vengono diagnosticate con gli ultrasuoni, che sono la migliore tecnica di imaging per individuarle. Gli ultrasuoni utilizzano onde sonore per produrre un’immagine delle strutture all’interno del corpo. L’imaging con gli ultrasuoni è innocuo e non provoca dolore.

Le cisti possono anche essere individuate con altri metodi di imaging, come la risonanza magnetica o TAC.

Loading...
Load More Related Articles
  • cisti-ovariche

    Le cisti ovariche sono un sintomo di ipotiroidismo

    Problemi alla tiroide sono un’area che ho studiato in profondità, avendosofferto io …
Load More In cisti ovarica
Comments are closed.

Check Also

Le cisti ovariche sono un sintomo di ipotiroidismo

Problemi alla tiroide sono un’area che ho studiato in profondità, avendosofferto io …